Grotta dei Ladroni

La grotta dei ladroni è una delle tante grotte di scorrimento lavico che si trovano sulle pendici dell'Etna. L'ingresso si trova lungo la strada che da Fornazzo arriva al rifugio Citelli, poco prima di arrivare al rifugio stesso ed è indicata da un cartello posto sul guard rail.

E' possibile parcheggiare l'auto in uno spiazzo di fronte al cartello.

Punti di interesse: Grotta dei Ladroni
Difficolta': Facile
Dislivello: 0 m
Altezza massima: 1600 m
Distanza: 150 m
Tempo di percorrenza A/R: 30 minuti
Stagione consigliata: Tutte
Abbigliamento tecnico: Non necessario

La grotta di trova a poche decine di metri dalla strada. Essa era anticamente utilizzata come "niviera": al suo interno veniva raccolta e pressata la neve durante l'inverno in modo da conservarla e rivenderla durante l'estate. L'utilizzo della grotta come "niviera" è testimoniato anche dai gradini scavati nella pietra lavica che consentono di visitarla comodamente. Alcuni tratti del soffitto sono crollati durante gli anni.

Da uno di questi fori nasce una betulla, le cui radici incredibilmente affondano nella pietra lavica.

E' possibile percorrere la grotta per alcune decine di metri, fino al punto di uscita, che riporta nel bosco. Alcuni tratti della grotta consentono di stare in piedi al proprio interno, mentre in altri punti occorre procedere carponi. E' opportuno indossare il caschetto protettivo e prestare molta attenzione al soffitto della grotta, che presenta degli spuntoni aguzzi.
Fonte: www.etnanatura.it